Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Venerdì 01 Luglio 2016 - Ore 02:41


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
DEA BENDATA
Paitone, vince un milione di euro e lo intesta alla moglie "per sicurezza"
Un milione di euro, tanto ha vinto nei giorni scorsi un cittadino bresciano che lo scorso 13 maggio ha centrato il colpo vincente dell’Eurokackpot con una giocata fatta all’Altro Bar di Paitone. Un’assicurazione sulla vita, che il fortunato vincitore – soprannominato “Il frate” - ha deciso di mettere in cassaforte. Non in banca o in qualche investimento vincolato, ma sul conto della moglie. “Intesto tutto a mia moglie, è stata capace di costruire una famiglia fantastica, saprà gestire il milione nel migliore dei modi”, ha commentato al Corriere Brescia.

Commenti 1
ven 24 giu 2016, ore 10.51
FORTUNA
Rovato, 40enne vince 240mila euro con un gratta e vinci
Ha speso 2 euro e ne ha portati a casa ben 240mila. E' quanto successo - secondo quanto riferito da un sito di informazione su Rovato - a un 40enne rovatese che ha acquistato un Gratta e vinci della serie Turista per 10 anni nella sala Leon Gaming di via Poffe. Il tagliando vincente vale subito 50mila euro in contanti, poi 20mila euro l’anno per dieci anni e al termine una liquidazione di 10mila euro.Il fortunato vincitore ha comprato il biglietto venerdì alle 14, grattandolo davanti alla cassiera. “Ho visto che si è come bloccato: è rimasto per una manciata di secondi con gli occhi puntati su biglietto, poi è uscito tenendolo in mano senza dire nulla. Più tardi è tornato per dirci che aveva vinto, ha offerto da bere pregandoci di non fare il suo nome, e non lo fare

Commenti 1
gio 23 giu 2016, ore 10.41
CIVILE
Donna derubata al pronto soccorso da un paziente appena dimesso
Derubata al pronto soccorso da un paziente. E' quanto accaduto a una donna nella mattinata del 17 giugno. La donna si trovava nella sala d’attesa del Pronto Soccorso degli Spedali Civili, e aspettava che la figlia venisse visitata. Ma alla prima distrazione - quando si è avvicinata al bancone per chiedere informazioni lasciando incustodita la borsa – si è accorta di non avere più il portafogli. Sul posto è arrivata subito una volante del 112: agli agenti un'infermiera ha riferito di aver visto un paziente appena dimesso che alla vista della Polizia si è allontanato di corsa. Fermato, il cittadino aveva un marsupio che conteneva il portafogli della signora e ha anche cercato di fornire false generalità. Ma dopo l'arresto l'uomo è risultato essere un bresciano pregiudica

Commenti 1
sab 18 giu 2016, ore 14.55
 
Cosa resta del voto amministrativo
Bragaglio di Claudio Bragaglio - Nel mare mosso dei commenti c’è una boa che non va smarrita. Pur sballottati, già dal primo turno elettorale. Una boa che riguarda un possibile – nonché auspicabile - nuovo posizionamento del PD renziano nel sistema politico. Dopo l’obbiettiva crisi del “Partito della Nazione”, con questo voto. E che è già motivo di valutazione critica dello stesso segretario Renzi. Un segnale che va colto anche dalla sinistra del PD, finora divisa proprio su questo punto essenziale. Avendo ritenuto - almeno una parte di essa - che Renzi e il Pd fossero ormai oltre le colonne d’Ercole. Non che m’illuda. Applico però, con realismo, ad una certa politica quello che l’economista Adam Smith diceva del mercato. Non è dalla benevolenza del fornaio o del macellaio che ci aspettiamo il pranzo, ma dai vantaggi che essi sperano di ricavarne. Quindi si è indotti a parlar bene d
 
Siglata l'unificazione delle quattro organizzazioni artigiane
MATTINZOLI di Enrico Giorgio Mattinzoli* - Dopo anni di dibattiti, incontri, diffidenze, speranze, progetti sottoscritti e successivamente disattesi; finalmente si è arrivati ad una intesa: le quattro Organizzazioni di Categoria dell'Artigianato hanno siglato l'accordo per l'unificazione. Soddisfatti i Presidenti di Associazione Artigiani, Confartigianato, CNA e Assopadana. La firma definitiva dell'accordo avverrà sabato 16 giugno 2050 alla presenza del Presidente del Consiglio che atterrerà alle 09,30 all'Aereoporto G. D'annunzio da poco in piena attività. La giornata per il Presidente del Consiglio è prevista densa di impegni, dopo l'intervento con le Organizzazioni Artigiane presso la Sala Conferenze dello Stadio di Brescia in località Parco delle Cave da poco terminato, il capo del Governo taglierà il nastro del Salone della Ricerca e della Tecnologia presso la Fiera di Brescia rinata dopo anni di inattività, per poi recarsi alla ex C


Lonati raddoppia e mette fieno in cascina. Il 2016 è partito nel migliore dei modi per l'azienda di San Polo che è leader mondiale nella produzione di macchine per calze: una nuova commessa dall'Uzbekistan che segue quella della scorsa estate e porta il totale a 20 milioni di euro. A firmare il gruppo tessile Uztex di Tashkent, che ha ordinato altre 512 macchine per calze di ultima tecnologia. Da Lonati gli uzbeki ne avevano già acquistate 550 (già consegnate), ma l'
Opinioni
 
Lavoro, serve un nuovo statuto
Bonometti di Marco Bonometti* - Trovo sia interessante, almeno per qualche aspetto, l’opinione espressa sui giornali da Oriella Savoldi, membro della segreteria CGIL di Brescia. Voglio però sgombrare subito il campo da un errore che, a mio giudizio, Savoldi commette, e che potrebbe avere gravi conseguenze. Savoldi, infatti, mette insieme, sullo stesso piano, due concetti nettamente diversi: l’importanza e l’andamento dell’industria manifatturiera. E da lì parte con un commento satirico all’enfasi acritica a più voci che afferma di aver rilevato sul tema. Vorrei porre alla signora Savoldi, che fa parte di un importante organismo di un sindacato storico come la CGIL, una semplice domanda: lei mette in dubbio l’importanza dell’industria manifatturiera? Pongo la domanda in maniera molto semplice e diretta perché la questione è di rilevanza strategica non solo sul piano delle relazioni industriali, ma su quello ben pi&ugrav
 
Chagall e la polemica sulle grandi mostre
Bragaglio di Claudio Bragaglio* - La mostra di Chagall mi pare sia striata da troppe polemiche. Si tratta ora di evitarne di nuove e di maneggiare con cura quelle già esistenti. Per il buon esito della mostra stessa. Ciò mi porta subito a dire che non m’avventuro sulle questioni tirate in ballo per eventuali interessi del Direttore Di Corato per Mostre, Cataloghi e Case editrici. Di questo risponderanno Piattaforma Civica dell’avv. Onofri e Centro Destra. Per quanto mi riguarda vorrei stare al merito, dicendo di condividere la scelta, seppur estemporanea, della mostra di Chagall, con Dario Fo. Ma, a differenza di altri, in piena coerenza con la mia precedente condivisione anche della proposta di Goldin. Penso infatti abbia ragione il prof. Vasco Frati quando osserva che “al di là delle cortine fumogene… si tratta d’un progetto che ripropone il metodo Goldin dell’iniziativa organizzata chiavi in mano”. Ha quindi senso rileggere la
 
L’abbattimento della Tintoretto e le procedure amministrative
Bragaglio di Claudio Bragaglio* - Ho già motivato sulla Stampa locale la mia contrarietà all’abbattimento della Torre Tintoretto. Una vicenda complessa, ma ignorata oggi nel suo iter. Al punto da ritenere nuova la proposta avanzata da ‘Investire SGR’, quand’era già della Giunta Paroli. E contrastata dall’intero Centro Sinistra.  Mi preme qui richiamare un passaggio decisivo, già fondato motivo d’un esposto alla Corte dei Conti, predisposto da Mirko Lombardi, allora segretario cittadino di Sel. Siamo nel 2012, ed anche in ragione di quel possibile coinvolgimento della Magistratura Contabile, la Giunta Paroli e l’Aler abbandonarono la scelta dell’abbattimento per quella della vendita. La questione riguardava il danno patrimoniale derivante dall’abbattimento. Infatti un abbattimento è legittimo per vari motivi: insicurezza dello stabile, impossibilità di ristrutturazione (si pen














IL CASO
Balotelli e la rissa a Lonato: false dicerie
“Supportiamo questi ragazzi questa sera.. Forza Italia..e i giornali si concentrino sui risultati dell'Italia e non su FALSE DICERIE sulla mia vita privata. Forza Azzurri”. Con questo messaggio pubblicato martedì su Instagram, Balotelli ha commentato le voci circa un suo coinvolgimento in una rissa avvenuta in un locale di Lonato del Garda, costata tre dita della mano a un giovane. Secondo quanto riportato dai giornali, la violenza avrebbe avuto inizio con l'arrivo del calciatore e di alcuni amici e Mario sarebbe stato parte attiva. Ma sul coinvolgimento dell'attaccante – che via Instagram smentisce tutto – non ci sono certezze.

Commenti
gio 16 giu 2016, ore 13.50
L'APPUNTAMENTO
Il 25 giugno a Ghedi torna il Ballo delle debuttanti
Sabato 25 giugno torna a Ghedi “Il Ballo delle debuttanti”. Un’iniziativa che in breve tempo è diventata una consolidata tradizione e che regalerà alle diciottenni ghedesi una serata da ricordare a lungo. Sarà infatti proprio in quella magica sera che le neo-maggiorenni della cittadina bassaiola potranno vivere le forti emozioni del loro “debutto” in società, insieme al divertimento di una festa in compagnia di tanti amici e famigliari. Una manifestazione sempre più sentita, che viene organizzata dall'assessorato alle politiche giovanili con uno spirito ben preciso: "Vogliamo rendere indimenticabile questo ballo per le ragazze che vi parteciperanno - sintetizza Ivana Manuini, consigliere comunale che ha ricevuto l'incarico di seguire le politiche giovanili - Si

Commenti
mer 15 giu 2016, ore 12.16
IL CASO
Permesso per matrimonio anche alle coppie omosessuali, almeno in azienda
Le coppie omosessuali avranno gli stessi diritti, almeno in azienda. È quanto accade alla Bticino, azienda metalmeccanica varesina del gruppo francese Legrand con 150 dipendenti anche a Brescia (il sito produttivo a Muscoline). Nell’accordo sindacale firmato, infatti, l’azienda si impegna a estendere anche a coppie dello stesso sesso che si sono sposate all’estero congedo matrimoniale, permessi per decesso e infermità del coniuge e congedo per gravi motivi familiari. «Tali diritti in Italia sono riservati esclusivamente alle coppie eterosessuali, creando una discriminazione indiretta rispetto al quadro legislativo vigente in molti altri Paesi», ha sottolineato al Corriere il direttore Risorse umane dell’azienda capofila del Gruppo Legrand in Italia, Lucio Tubaro, «Abbiamo

Commenti 70
dom 15 mag 2016, ore 14.36
SOCIETA'
Passano le unioni civili, alla sede dell'Arcigay di Brescia debutta la bandiera tricolore
Le Unioni Civili passano l'esame della Camera, con la legge Cirinnà che introduce per le persone omosessuali unite civilmente una serie di diritti come la reversibilità della pensione, il congedo matrimoniale, diritti ereditari, obbligo all'assistenza morale e materiale, obbligo reciproco a contribuire ai bisogni comuni. Non sono previsti invece l'obbligo di fedeltà e l'adozione co-genitoriale. Sulle pagine del Corriere della Sera Luca Trentini dell'Arcigay di Brescia ha manifestato la sua gioia e svelato un retroscena: "Quando abbiamo inaugurato la sede di via Paitone non abbiamo messo la bandiera italiana, ci siamo promessi di issarla quando avremmo avuto una legge. Non è la legge che avremmo voluto noi, ma è un passo in avanti. Non c'è ancora totale uguaglianza senza le adozioni e il

Commenti 50
gio 12 mag 2016, ore 15.52
GIOVANI
Olimpiadi della Matematica, che trionfo per gli studenti bresciani
Se l'Italia è per tradizione terra di poeti, santi e navigatori, Brescia si discosta e dimostra di eccellere in altre discipline: quella matematiche. Lo scorso fine settimana, infatti, gli studenti di Brescia e provincia hanno brillato alle Olimpiadi della Matematica disputate a Cesenatico. Alla Leonessa d'Italia è andata la medaglia d'oro nel concorso a squadre, ma anche nelle sfide individuali i risultati sono stati stupefacenti: primo posto per Nicola Ottolini del Bagatta di Desenzano, poi 6 argenti e tre bronzi. Nella graduatoria delle scuole ha brillato il liceo scientifico Leonardo, primo con la squadra capitanata da Federico Ettori, affiancato da Giacomo Gallina, Andrea Ghilardi, Davide Remondina, Lorenzo Cerini, Sebastiano Bianchi e Beatrice Segalini.

Commenti 1
lun 09 mag 2016, ore 15.55
MEDICINA
Gas esilarante alle partorienti meglio dell'epidurale. Al Città di Brescia è già realtà
Dolori attenuati e ansia in archivio in sala parto, con un piccolo "aiutino". Non si tratta dell'ormai nota epidurale, ma di una novità già sperimentata al reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'Istituto Clinico Città di Brescia: la somministrazione di gas esilarante, da tempo usato per i suoi effetti come anestetico e analgesico. È conosciuto inoltre per la capacità di conferire lieve euforia. "L'aspetto più interessante del suo utilizzo - ha raccontato al Giornale di Brescia Michele Tarantini, Responsabile del reparto di Ostetricia - è quello di essere on-demand: la partoriente può decidere quando azionare la valvola che regola il fluire del gas nella mascherina posizionata su naso e bocca. La futura mamma è quindi libera di tenere sotto controllo il prop

Commenti 4
mer 04 mag 2016, ore 17.21
GARDA
Si è spenta a 112 anni Emilia Zucchetti, la bresciana più anziana d'Italia
Aveva 112 la signora più anziana d'Italia: la bresciana Emilia Zucchetti, originaria di Torri del Benaco, si è spenta ieri nella sua camera della casa di riposo di Fondazione Pasotti Cottinelli. Nata nel 1903, nel suo lungo percorso aveva perfino incontrato e conosciuto Gabriele D'Annunzio. Il suo segreto per ottenere la longevità, a suo dire, era quello di "non essersi mai sposata".

Commenti 3
mer 27 apr 2016, ore 16.37
IL COLPO
E fu così che i Bengals restarono "nudi". La squadra di football privata del suo abbigliamento sportivo
Furto di materiale sportivo in casa Bengals nella notte di venerdì. Alla squadra nostrana di football americano sono stati sottratti casci, divise, spalliere e palloni per un valore di circa 2mila euro. Abbigliamento del genere sarà difficilmente vendibile, resta l'amaro in bocca per un atto di puro vandalismo.

Commenti 1
mar 26 apr 2016, ore 17.24
VIA TORRICELLA DI SOTTO
Vive in città, ma convive con strani cinghiali rosati, l'incubo del suo giardino
Il signor Banzi vive in città, ma deve fare i conti - ancora una volta - con i cinghiali, animali selvatici che già qualche anno fa presero di mira il giardino della sua abitazione in via Torricella di Sotto. L'anziano ha lanciato un appello al Giornale di Brescia, dopo essere stato rimpallato tra Provincia e Regione senza ricevere adeguate risposte. Nel frattempo è costretto a rattoppare quotidianamente i buchi fatti dagli animali nel suo terreno e i danni causati alla rete di recinzione. Peraltro sembra che gli animali in questione siano piuttosto strani. L'uomo, infatti, ha affermato di aver avvistato dei cinghiali rosa, ipotizzando una sorta di incrocio con maiali.

Commenti 5
mar 26 apr 2016, ore 15.58
LA CURIOSITA'
Campagne elettorali da incubo, l'Espresso cita il deputato bresciano Borghesi
Campagne elettorali da incubo, si intitola così la photogallery dell'Espresso pubblicata nei giorni scorsi. Una raccolta tra "social, web e manifesti imbarazzanti" a due mesi dal voto per il referendum elettorale del 5 giugno. Cinquanta scatti selezionati, con "manifesti alini e slogan che nemmeno in certe bettole dell'hinterlan milanese troverete". E il deputato bresciano borghesi la fa da padrone con ben cinque foto: la buona Pasqua, un avviso ad Alfano sul terrorismo, un altro manifesto sul terrorismo, i profughi e lo stop alle trivelle. Tutte immagini caratterizzate da una grafica particolarmente semplice e da fotografie del protagonista che, a detta di molti, non sono proprio riuscite...A QUESTO LINK LA PHOTOGALLERY COMPLETA  

Commenti 6
mar 19 apr 2016, ore 11.33
PARTNERSHIP
Mille Miglia, accordo con la Disney. Il brand bresciano nel film Cars 3
Saetta Mc Queen alla Mille Miglia. La fantasia, in questo caso, potrebbe sposarsi presto con la realtà viste le molteplici opportunità che si aprono per il brand Mille Miglia dopo lo storico accordo di partnership siglato con la Disney. Il Corriere della Sera rivela infatti che il logo con la Freccia Rossa apparirà nel film di animazione "Cars 3" in uscita nel 2017, garantendo un ritorno di immagine straordinario alla corsa storica e alla città di Brescia. Saetta, l'automobile protagonista della pellicola, sarà senza dubbio presente alla festa organizzata proprio dalla Disney domenica 22 maggio, quando in concomitanza con l'epilogo della gara verranno organizzate attività ludiche pensate per i più piccoli dai creativi della casa cinematografica statunitense. Tra le no

Commenti 7
mer 13 apr 2016, ore 17.54
DESENZANO
Aveva un orologio da 200mila euro della famiglia Agnelli. Arrestato un kosovaro
Da Torino a Brescia, sul lago di Garda. È questo il viaggio fatto da un orologio di proprietà della famiglia Agnelli, del valore di circa 200mila euro, trafugato a fine marzo dalla villa di Allegra Agnelli, vedova di Umberto e madre di Andrea, presidente della Juventus. L'oggetto prezioso è stato trovato nell'auto di un kosovaro 42enne, fermato dai carabinieri a Desenzano durante un controllo. L'uomo, ritenuto uno dei presunti responsabili della rapina, è stato arrestato.

Commenti 14
mer 13 apr 2016, ore 15.48
SOLIDARIETA'
Fa tappa a Brescia il blogger che gira l'Italia a piedi in memoria di compagna e figlio contro la fibrosi cistica
Christian Cappello, fondatore di blogdiviaggi.com, uno dei travel blog più conosciuti e seguiti a livello nazionale, è partito per girare l'Italia a piedi e realizzare il progetto che aveva con la sua compagna Marta, venuta a mancare purtroppo lo scorso dicembre per problemi legati al parto. Così Chris decide di fondare la Onlus "Marta4Kids" in onore della compagna e del piccolo Leonardo. Una Onlus dedicata alla ricerca sulla Fibrosi Cistica e all'aiuto delle persone che ne sono affette. Nel suo tragitto a piedi passerà anche per la provincia di Brescia. Per quasi una settimana sarà nel nostro territorio ed il 13 Aprile verrà ricevuto all'Ospedale Civile. Amazing Brescia ha deciso di camminare con lui e rendere omaggio a #Marta4Kids facendo conoscere a Christian la solidariet&agra

Commenti 1
lun 11 apr 2016, ore 11.51
MAFIA
Da Catania a Brescia. Molte librerie italiane boicottano il libro di Riina junior
La bufera sulla Rai e su Porta a Porta dopo l'intervista di Bruno Vespa a Salvatore Riina, figlio del boss mafioso, continua e si diffonde in tutta Italia all'interno delle libreria dove dovrebbe essere possibile trovare in commercio il libro "Riina, Family Life". Il condizionale è d'obbligo perché la protesta avviata dal negozio "Vicolo Stretto" di Catania si sta diffondendo a macchia d'olio. "In questa libreria non si ordina né si vende il libro di Salvatore Riina" è il messaggio affisso agli scaffali e diffuso su facebook che sta trovando seguaci in tutto lo Stivale, anche a Brescia. Lo ha rivelato al Corriere della Sera il responsabile dei beni confiscati alla mafia per Libera Giuseppe Giuffrida, che ha contattato telefonicamente le principali libreria della città.&q

Commenti 15
ven 08 apr 2016, ore 11.27
AMBIENTE
A passeggio in città tra nutrie e topi. Succede in via Mantova e dintorni
Nutrie in città, sulle rive del Garza in via Mantova. È quanto hanno raccontato al Giornale di Brescia i residenti della zona, che al tramonto hanno notato i roditori in libera uscita sull'argine del torrente e nei pressi del giardinetto pubblico bazzicato soprattutto da chi passeggia al mattino presto e alla sera con il proprio cane. Le preoccupazioni non mancano, soprattutto perché potrebbero diventare aggressive, ma non finisce qui perché in zona sarebbero stati avvistati anche numerosi topi, notati anche in largo Torrelunga e nei giardini di viale Rebuffone.

Commenti 5
mer 06 apr 2016, ore 16.58
IL CASO
Le valigie sui lampioni sono rilevatori di traffico, ma il mistero resta risolto a metà
Radar utilizzati per monitorare il flusso del traffico stradale. Ecco che cosa sono quelle valigie nere appese ai lampioni della luce che sabato sera hanno scatenato l’allarme bomba in città allertando forze dell’ordine, artificieri e anti-terrorismo. Il problema, ora, è capire chi li ha installati, perché a quanto pare Loggia, A2a e Brescia Mobilità non ne sanno nulla. L’azienda che vende questi radar è la Sts di Pozzolengo, che ha confermato di averne vendute o noleggiate diverse migliaia ma, evidentemente, non al comune di Brescia. Saranno i numeri di matricola a stabilire chi ha acquistato i dispositivi per poi piazzarli su suolo pubblico senza autorizzazione alcuna. 

Commenti 5
lun 04 apr 2016, ore 16.35
CURIOSITA'
A Ferrara addio ai tosaerba, meglio le pecore bresciane. Un gregge di 600 esemplari per il verde pubblico
Tagliaerba? No, pecore. Fa discutere l’investimento del comune di Ferrara, che invece di ricorrere ai macchinari per la pulizia del verde pubblico ha puntato su una soluzione silenziosa, low cost e nel rispetto dell’ambiente. L’amministrazione ha così ingaggiato 600 pecore bresciane abituate alla transumanza, che si trovavano da giorni sull’argine del Po, in attesa che il comune emiliano concedesse al loro pastore valtrumplino uno spazio per pascolare. Detto, fatto.

Commenti 1
ven 01 apr 2016, ore 14.14
IL CASO
Jordan, il dobermann quinzanese scarcerato dopo l'intervento di Striscia la Notizia
È diventato un caso nazionale quello del cane Jordan, il dobermann “arrestato” 17 giorni fa dopo aver azzannato i gattini della sorella del suo padrone. Il quadrupede era stato rinchiuso nel canile di Gottolengo, dove sono giunte anche le telecamere di Striscia la Notizia, con Edoardo Stoppa che ha cercato di fare chiarezza sull’accaduto nell’interesse di Jordan. La noncuranza del padrone, nel frattempo, è stata giudicata non sufficiente per la prospettazione del dolo e Jordan è così potuto tornare nella sua casa di Quinzano. 

Commenti 4
ven 01 apr 2016, ore 12.11
LA SANZIONE
Quando la pipì vale oro: 5mila euro di multa per un pachistano camuno
Quando scappa, scappa. Ma in certi casi sarebbe meglio farsela addosso. Ci riferiamo alla storia di ma un pachistano residente in Valcamonica, pizzicato dai carabinieri di Edolo mentre faceva la pipì sulla statale 42, nei pressi di Berzo Demo, dopo aver accostato per rispondere all’impellente bisogno. Le forze dell’ordine hanno comminato all’uomo una sanzione di 5mila euro, ridotti a 3.333 se pagati entro 5 giorni, applicando alla lettera la legge, che punisce chi urina all’aria aperta come reo di aver compiuto “atti contrari alla pubblica decenza”. Un atto certamente liberatorio, dunque, ma che costerà carissimo. Al di là delle comprensibili ironie del caso la vicenda farà senza dubbio discutere. Giusto punire il comportamento, ma l’impressione &egrav

Commenti 11
mer 30 mar 2016, ore 17.45
GARDA
Nicolò, piccolo eroe. Si tuffa nel lago e salva un 52enne tedesco
Onorificenza in arrivo per Nicolò Belloni, il ragazzino di 14 anni che ha salvato la vita a un 52enne tedesco. L’uomo era decollato in parapendio dal Pizzocolo, ma per un errore di manovra invece di atterrare sulla spiaggia di Toscolano Maderno è finito in acqua.  Nicolò si è tuffato immediatamente salvandolo e spingendo il Comune a spedire una segnalazione al Prefetto per attribuirgli un’onorificenza ufficiale. 

Commenti 2
lun 28 mar 2016, ore 13.36
SOCIAL
Dalle segnalazioni su Facebook al volontariato. Il gruppo Brescia che non vorrei ripulisce la città
We want you. L'eloquente scritta con dito puntato campeggia sul gruppo di facebook "Brescia che NON vorrei", nato con l'intento di raccogliere segnalazioni di degrado da parte dei cittadini. Ora il fondatore del gruppo ha deciso di passare dalle denunce ai fatti "reclutando" volontari per dare una ripulita alla città pitturando i muri imbrattati dai writers. Sta per nascere una truppa di cittadini modello a disposizione del bene comune, ed è senza dubbio una bella notizia.

Commenti
gio 24 mar 2016, ore 18.26
ANIMALISTI
Pasqua senza sangue. In piazza Arnaldo sagome di agnelli per sensibilizzare i bresciani
Da ieri pomeriggio c'è un gregge di agnelli sull'erba di piazzale Arnaldo. Si tratta delle sagome a grandezza naturale posizionate dall'Associazione Essere Animali. L'obiettivo degli organizzatori della manifestazione è sensibilizzare l'opinione pubblica sull'uccisione di capretti ed agnelli nelle settimane che precedono la Pasqua. "Abbiamo liberato questi agnelli per ricordare i 400.000 capretti e agnelli uccisi in questo periodo. Questo gregge - ha affermato Essere Animali sulla sua pagina facebook - rappresenta il desiderio di vivere di tutti gli animali. Noi possiamo decidere di non mangiarli e attraverso le nostre scelte fare la differenza".

Commenti 8
lun 21 mar 2016, ore 18.17
CHRISTO
Selfie pericolosi oltre i binari sul Lago d’Iseo. L’area viene transennata dalla polizia
La selfie mania spesso spinge ad andare oltre il buonsenso. È accaduto a Pilzone, sul lago d'Iseo, in prossimità della ferrovia sebina, dove negli ultimi giorni residenti, passanti e turisti hanno ceduto alla tentazione dell'autoscatto incuranti del pericolo, tanto da scavalcare il muretto di protezione e attraversare i binari per immortalare il ponte "The Floating Piers" dell'artista Christo, che sta prendendo forma in queste settimane. Risultato? Treni costretti a rallentare e, in alcuni casi, addirittura a fermarsi. La polizia è dovuta intervenire transennando l'area.

Commenti 2
ven 18 mar 2016, ore 10.53
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Quale di questi Comuni bresciani a vocazione turistica non hai mai visitato?
Sirmione
Desenzano
Salò
Limone
Tremosine
Ponte di legno
Montecampione
Darfo
Monte Isola
Iseo

Chi vorresti come nuovo rettore dell'ateneo bresciano?
Gian Paolo Beretta (Ingegneria)
Rodolfo Faglia (Ingegneria)
Riccardo Leonardi (Ingegneria)
Maurizio Memo (Medicina)
Alessandro Padovani (Medicina)
Saverio Regasto (Giurisprudenza)
Emilio Sardini (Ingegneria)
Claudio Teodori (Economia)
Maurizio Tira (Ingegneria Civile)

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
00:25 @@considerazion
01 lug - Vai alla news »
Riepilogo esauriente, è vero, sicuramente tutti gli scienziati da te citati sono responsabili di scelte scellerate fatte in un'e
00:05 considerazione
01 lug - Vai alla news »
Quindi con un patto di sindacato il ns comune dovra accordarsi con quello di milano e con chissa' chi ancora. Percio' conteremo sempre meno
23:58 klero
30 giu - Vai alla news »
Per me il sig. Belli ha un'idea puerile degli imprenditori, proprio come ha dimostrato di averls per la chiesa e il clero...
23:19 @considerazione
30 giu - Vai alla news »
Parole da incorniciare, tutte, dala A alla Z. Grazie per la sintesi davvero esuauriente.
23:16 Bill Olivetti
30 giu - Vai alla news »
Scusi, Sandro Belli, ma gli imprenditori creativi si occupano anche di numeri ? No, perchè i bilanci del Comune di Brescia (in particolare d
22:33 rik
30 giu - Vai alla news »
Una legge approvata dalla stessa maggioranza che ha fatto la riforma due anni fa: è dichiarazione di un fallimento? E questa nuova ri
22:09 bibi
30 giu - Vai alla news »
Sindaco VERGOGNATI.
22:02 Sandro
30 giu - Vai alla news »
Lei ha una opinione anomala degli imprenditori. Non sono affatto uomini( e donne) severamente pragmatici. Spesso sono creativi e utopisti, s
Commenti in evidenza
16:54 Aldo Rebecchi
18 lug - Vai alla news »
Rispetto ai commenti letti, circa l’ipotesi che abbia a coordinare lo staff in via di formazione del Sindaco, non per replicare a chi legitt
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Regione Lombardia - Banche dati
- Regione Lombardia - Istituzione
- Calcio Bresciano
- Lo shop dell'Albero della vita
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
EDIZIONI 12 | PUBBLICITA' | PI/CF 03327790980 | REA (4) 524873 | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...